Scopri l'Umbria

Francesca Cardinali - Guida Turistica dell'Umbria

Itinerari tematici



Umbria etrusco-romana



                   



 Una terra ricca, fertile, verde e solcata per tutta la sua lunghezza dal corso del fiume Tevere fu oggetto di conquista dalla colta e raffinata civiltà degli Etruschi che per prima diede vita a centri urbani organizzati come Perugia e Orvieto (l’antica Velzna) lasciando molte testimonianze sparse della loro presenza.

Nondimeno, la successiva espansione romana in Umbria a partire dal IV se. a.C ha restituito un’ampia documentazione di reperti sul territorio sopravvissuta a razzie ed espansioni urbanistiche medievali.


 


Visita guidata –mezza giornata/ giorno intero: 


Perugia etrusca

 Perugia viene edificata dagli Etruschi a partire dal VI sec. a.C., occupando una posizione strategica sulla cima di due colli e diventando prima uno dei centri più importanti della dodecapoli Etrusca (federazione di città) e poi colonia romana (40 a.C).

Il centro storico attuale è l’antico nucleo etrusco-romano racchiuso entro la prima cerchia muraria, ben visibile per ampi tratti durante la passeggiata. Di grande suggestione le due porte: l’imponente Arco Etrusco aperto nel III sec. a.C., con motivo a scudi rotondi e la Porta Marzia (III sec.a.C) curiosamente inglobata nello sperone della Fortezza Paolina.

Il cuore della città nasconde il Pozzo Etrusco, contemporaneo alla cinta muraria (IV-III sec. a.C.) e storica riserva d’acqua dell’acropoli.

Le maggiori ricchezze della civiltà etrusco-romana sono racchiuse all’interno del Museo Archeologico  di Perugia, con reperti preziosissimi tra i quali il Cippo Perugino, urne cinerarie, gioielli ed oggetti di vita quotidiana.





Visita guidata – mezza giornata/giorno intero:


 Perugia etrusca e Spoleto romana

 Dopo aver visitato durante la mattina la Perugia Etrusca, l’antica acropoli, con le sue mura e porte storiche etrusco-romane ( Porta Marzia ed Arco Etrusco), l’itinerario ci conduce verso Spoleto, antico insediamento di fondazione umbra e centro di prima importanza con i Romani.

L’abitato diventato colonia romana nel 241 a.C. è attraversato in pieno centro dalla storica Via Flaminia che fa il suo ingresso in città attraverso il bell’arco di Monterone.

Tra le testimonianze più importanti visibili, lArco costruito in onore di Druso Minore (23 d.C.), in blocchi di calcare e di forme originali, il Teatro Romano del I sec. d.C. e la bella casa Romana, probabile residenza della madre dell’imperatore Vespasiano, Vespasiana Polla.

Ma a ben guardare altri piccoli tesori sono nascosti…





Visita guidata – mezza giornata/giorno intero: 


Assisi romana e Perugia etrusca

Arrivati ad Assisi, anticamente fondata sulle pendici del Monte Subasio dagli Umbri, si potrà godere dell’aspetto della cittadina forse meno conosciuto e quindi inaspettato, quello delle testimonianze di epoca romana. Proprio in età ellenistica Assisi viene edificata in terrazzamenti e circondata dalla prima cerchia muraria umbro-romana (II-I sec. a.C.).

L’itinerario prevede la visita del bellissimo tempio, di forme originali, dedicato alla dea Minerva (I a.C.), uno degli esempi di arte classica meglio conservati. Di seguito la Piazza del Comune, in corrispondenza dell’antico Foro Romano e costruita proprio sulle macerie di quest’area demolita in epoca di invasioni barbariche. Sarà possibile addentrarsi negli spazi sotterranei dell’area archeologica ad un livello stradale inferiore a quello attuale, dove sono conservati spazi e reperti di epoca romana.

Nel pomeriggio visita alla Perugia etrusca, con particolare attenzione alla belle mura che circondano il nucleo antico della città, alle due porte di epoca etrusco-romana (Porta Marzia ed Arco Etrusco) e al pozzo etrusco (IV-III sec a.C.).





Visita guidata – mezza giornata/giorno intero: 


Orvieto etrusca

Orvieto è la città etrusca per eccellenza: fondata con il nome di Velzna era sede del santuario federale dell’Etruria e punto di riferimento nel sistema delle città etrusche anche per la sua strategica posizione centrale.

L’itinerario ci conduce in particolare alla scoperta dei resti del Tempio del Belvedere, costruzione etrusca a tre celle del V sec. a.C. e della Via Cava, l’antico ingresso alla città etrusca scavata interamente nel tufo al termine della quale troviamo Porta Maggiore (di origine etrusca). Tappa fondamentale è il Museo Claudio Faina dove sono custoditi, in gran numero, preziosi oggetti legati alla civiltà etrusca rinvenuti nelle vicine necropoli sepolcrali.

 Durante il pomeriggio visita alla necropoli di Crocifisso del Tufo, situata ai piedi della rupe tufacea e risalente al VI sec. a.C. Si tratta di un particolare e suggestivo esempio di necropoli con sepolture a camera perfettamente disposte lungo tracciati ortogonali, come se si parlasse di una vera e propria città.




Possibilità di personalizzare la visita guidata .

Sono previsti pacchetti e offerte per gruppi scolastici

Contattami senza impegno per prenotazioni di tour guidati e richieste di informazioni.